CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 30475/2019 - LA VENDITA DI CANNABIS LIGHT INTEGRA IL REATO EX ART. 73 DPR N. 309 DEL 1990, A MENO CHE LA STESSA NON SIA PRIVA DI OGNI EFFICACIA DROGANTE O PSICOTROPA…

La Sezioni Unite Penali della Suprema Corte, con la sentenza de qua, hanno enunciato il seguente principio di diritto: “La commercializzazione al pubblico di cannabis sativa L. e, in particolare, di foglie, inflorescenze, olio, resina, ottenuti dalla coltivazione della predetta varietà di canapa, non rientra nell'ambito di applicabilità della legge n. 242 del 2016, che qualifica come lecita unicamente l'attività di coltivazione di canapa delle varietà ammesse e iscritte nel Catalogo comune delle varietà delle specie di piante agricole, ai sensi dell'art. 17 della direttiva 2002/53/CE del Consiglio, del 13 giugno 2002 e che elenca tassativamente i derivati dalla predetta coltivazione che…

CORTE DI CASSAZIONE – ORDINANZA N. 18257/2019 – IL GIUDICE ITALIANO HA LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE IN MATERIA DI RISARCIMENTO DANNI NEI CASI DI BIGLIETTO AEREO EXTRA UE ACQUISTATO ONLINE –…

La Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, con la ordinanza n. 18257, pubblicata in data 08.07.2019, ha affermato il seguente principio di diritto: “Nel contratto di trasporto aereo internazionale, avente ad oggetto esclusivo l'acquisto di titolo di viaggio, intercorso tra una compagnia aerea extraeuropea e due cittadini italiani, domiciliati in Italia, in relazione all'azione risarcitoria proposta dai viaggiatori, per inadempimento contrattuale produttivo di danni a cose, ai sensi dell'art. 33 c.1 della Convenzione di Montreal del 28 Maggio 1999 ratificata in Italia con I. n. 12 del 2004, ove la contrattazione e l'acquisto siano avvenuti interamente on line, la giurisdizione può essere…

CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 17664/2019 - IL RICORSO PER CASSAZIONE E IL PROCEDIMENTO DI CORREZIONE DI ERRORI MATERIALI RAPPRESENTANO RIMEDI ALTERNATIVI – 02.07.2019

La Corte di Cassazione, con la sentenza de qua, ha affermato il seguente principio di diritto: “Nelle ipotesi in cui, a seguito della riforma della sentenza di primo grado con la quale una parte è stata condannata a corrispondere all'altra una somma di danaro od altre utilità, la parte appellante vittoriosa ha domandato la restituzione di quanto corrisposto in esecuzione della pronuncia di primo grado ed il giudice d'appello ha omesso di pronunciarsi su tale specifica istanza, potrà essere proposto ricorso per cassazione per ottenere una pronuncia che ponga rimedio alla nullità della sentenza sulla specifica domanda, in relazione alla quale ricorre la violazione dell'art. 112 c.p.c.. Ove la…

CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 16622/2019 - L'AUTOVELOX INSTALLATO PREVIA AUTORIZZAZIONE DEL PREFETTO E' DA CONSIDERARSI ILLEGITTIMO SE NON A NORMA CON IL CDS – 20.06.2019

La Corte di Cassazione, con la sentenza de qua, ha specificato le linee guida da osservare per il corretto utilizzo dell'apparecchiatura adoperata per il rilevamento della velocità. In particolare, la Suprema Corte, precisando quanto previsto dal d. lgs. n. 285/1992, ha ribadito che l'utilizzazione degli apparecchi di rilevazione elettronica della velocità (cc.dd. "autovelox") nei centri urbani è consentita solo con le postazioni mobili alla presenza degli agenti accertatori di polizia, mentre le postazioni fisse e automatiche possono considerarsi legittimamente installabili solo sulle strade urbane a scorrimento, previa autorizzazione del Prefetto. Difatti – prosegue la Corte – il sistema…

Stampa

Corte di Cassazione n° 17445 – cartelle esattoriali – opposizione ex art. 22 L. 689/81 - 08.08.07. -

Scritto da La Redazione on . Postato in Articoli News

Sanzioni Amministrative
La Corte di Cassazione, nella sentenza in esame, avente ad oggetto una opposizione ad una cartella esattoriale, ha ribadito: “In tema di cartella esattoriale emessa per riscuotere sanzioni amministrative pecuniarie,è esperibile l'opposizione L. n. 689 del 1981, ex art. 22 qualora la cartella esattoriale sia stata emessa senza essere preceduta dalla emissione dell'ordinanza-ingiunzione o del verbale di accertamento ovvero quando per vizi della notifica l'opponente sia venuto a conoscenza del provvedimento o del verbale per la prima volta con la notificazione della cartella esattoriale:in tal caso, al ricorrente, il quale deduca di non essere stato in grado di proporre l'opposizione di cui alla L. n. 689 del 1981, art. 22, deve essere consentito di recuperare l'esercizio del mezzo di tutela previsto da detta legge. (Cass. 9180/2006; 15149/2005)”.   


                                                         SVOLGIMENTO DEL PROCESSO  

con ricorso depositato il 10 giugno 2002 A.B. proponeva al Giudice di Pace di Castevetrano opposizione avverso la cartella esattoriale relativa al verbale di accertamento della violazione dell'art. 84, comma 14 a lui contestata quale proprietario e responsabile in solido con il conducente dell'autovettura Fiat Uno tg. (OMISSIS) che il 9-8-2000 circolava senza essere stata sottoposta a revisione.
 Deduceva la propria carenza di legittimazione attiva per avere sin dal 19-1-1998 venduta l'autovettura de qua. 
Con sentenza dep. il 19 dicembre 2002 il giudice di pace accoglieva il ricorso sul rilievo che l'opponente aveva venduto a terzi l'autovettura sin dal 19-1-1998. 
Avverso tale decisione propone ricorso per cassazione il Prefetto di Trapani sulla base di un unico motivo. Non ha svolto attività difensiva l'intimato.  

                                                             MOTIVI DELLA DECISIONE
  

Con l'unico motivo il ricorrente, lamentando violazione e falsa applicazione della L. n. 689 del 1981, artt. 22 e 23, deduce che l'opposizione a cartella esattoriale, proposta dal B. per fare valere la illegittimità del verbale di accertamento ritualmente notificatogli, doveva essere dichiarata inammissibile.
 
Il motivo è fondato. 
In tema di cartella esattoriale emessa per riscuotere sanzioni amministrative pecuniarie,è esperibile l'opposizione L. n. 689 del 1981, ex art. 22 qualora la cartella esattoriale sia stata emessa senza essere preceduta dalla emissione dell'ordinanza-ingiunzione o del verbale di accertamento ovvero quando per vizi della notifica l'opponente sia venuto a conoscenza del provvedimento o del verbale per la prima volta con la notificazione della cartella esattoriale:in tal caso, al ricorrente, il quale deduca di non essere stato in grado di proporre l'opposizione di cui alla L. n. 689 del 1981, art. 22, deve essere consentito di recuperare l'esercizio del mezzo di tutela previsto da detta legge. (Cass. 9180/2006; 15149/2005). 
Nella specie, il ricorrente non ha invocato i presupposti che rendono ammissibile l'opposizione a cartella esattoriale, essendosi limitato a dedurre la illegittimità della infrazione contestatagli, avendo in epoca anteriore all'infrazione alienato a terzi l'autovettura sorpresa a circolare senza essere stata sottoposta a revisione.
Tale deduzione andava evidentemente formulata con opposizione avverso il verbale di accertamento da proporre nei termini di legge.
 Il ricorso va accolto; la sentenza deve essere cassata e, non essendo necessari ulteriori accertamenti in fatto, la causa va, ai sensi dell'art. 384 c.p.c., decisa nel merito: l'opposizione proposta dal D. con ricorso depositato il 10-6- 2002 va dichiarata inammissibile. 
Le spese dell'intero giudizio vanno compensate, sussistendo giusti motivi.  

                                                                            P.Q.M.
  

Accoglie il ricorso cassa la sentenza impugnata e, decidendo nel merito ai sensi dell'art. 384 c.p.c., dichiara inammissibile l'opposizione a cartella esattoriale proposta B.A. con ricorso depositato il 10 giugno 2002.
Compensa le spese dell'intero giudizio
 

News Legislative

3088

Giudice di Pace in sciopero dal 6 al 17 maggio 2019

Le associazioni di categoria dei giudici di pace e dei magistrati onorari UNAGIPA, ANGDP, COGITA E FEDERMOT, hanno proclamato un’astensione dalle udienze penali e civili, a motivo della “persistente…
2525

Femminicidio e violenza di genere

Il 25 ottobre 2018 è stata pubblicata in G.U. n. 249 la Delibera del Senato del 16 ottobre 2018 che prevede, nuovamente, l'istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio,…
3454

Giudici di Pace ancora in sciopero dal 21 al 25 novembre 2017

I Giudici di Pace e tutta la magistratura onoraria di tribunale proseguono la protesta contro la riforma Orlando. Infatti, dopo le astensioni degli scorsi mesi, le associazioni di categoria…
4043

Riforma della Magistratura Onoraria - Pubblicato in Gazzetta n. 177 del 31 luglio 2017 - Entrata in vigore 15 agosto 2017.

Il 15 agosto è entrato in vigore il decreto che prevedeuna ampia riforma sui Giudici di Pace. Il decreto, in attuazione della legge 29 aprile 2016, n. 57, ha introdotto: uno statuto unico della…
4184

Nuovo sciopero per i Giudici di Pace, questa volta si fermeranno per un mese: dal 15 maggio all'11 giugno

I Giudici di Pace hanno proclamato lo sciopero nazionale della categoria per quattro settimane consecutive, a partire dal 15 maggio e sino all'11 giugno 2017. Saranno sospese tutte le attività…
4766

Il Governo approva la riforma della Magistratura onoraria. Estesa la competenza dei Giudici di Pace

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in prima lettura, il decreto legislativo di riordino dell’intera magistratura onoraria. Un intervento che copre una buona parte della materia. Dalle competenze…

IN EVIDENZA

Link Istituzionali

PARLAMENTO AGRONOMI E DOTTORI FORESTALI
GOVERNO AGROTECNICI
MINISTERO DEGLI ESTERI ARCHITETTI
MINISTERO DELL'INTERNO AVVOCATI
MINISTERO DELLA GIUSTIZIA AVVOCATI DI NAPOLI
MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI BIOLOGI
MINISTERO PER I BENI ED ATTIVITA' CULTURALI DOTTORI COMMERCIALISTI
MINISTERO DELLA SALUTE CONSULENTI DEL LAVORO
MINISTERO DELL'INFRASTRUTTURE E TRASPORTI GEOLOGI
MINISTERO DELL'AMBIENTE GEOMETRI
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI GIORNALISTI
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E RICERCHE INGEGNERI
MINISTERO DELLE ECONOMIE E DELLE FINANZE PSICOLOGI
CORTE DI CASSAZIONE PERITI INDUSTRIALI
CORTE COSTITUZIONALE ANSA
MINISTERO DELLA DIFESA TGCOM
CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA IL SOLE 24 ORE
CONSIGLIO DI STATO CORRIERE DELLA SERA
CORTE DEI CONTI LA REPUBBLICA
CARABINIERI IL MATTINO
POLIZIA DI STATO LA GAZZETTA DELLO SPORT
POLIZIA MUNICIPALE CORRIERE DELLO SPORT
GUARDIA DI FINANZA  
ESERCITO ITALIANO  
AEREONAUTICA MILITARE  
MARINA MILITARE